Realtà Aumentata per l’Arredamento

Vivere in un appartamento in affitto o in una casa di proprietà può avere i suoi lati negativi, ma ha tante possibilità di sfogo creativo personale: infatti, una nuova realtà di arredo degli spazi interni si fa strada e ci aiuta a scegliere i mobili e le disposizioni migliori. Ecco a te la Realtà Aumentata per l’Arredamento.

La Realtà Aumentata per l’Arredamento sfrutta lo sviluppo tecnologico della realtà virtuale – di cui abbiamo parlato ultimamente per i visori vr con HoloLens, per esempio – per arredare qualsiasi abitazione in modo intelligente e consono agli spazi disponibili.

Vediamo insieme che cos’è la nuova filosofia del Feng Shui tecnologico.

Scopri i Migliori Kit per la Domotica Wireless!

 

Realtà Aumentata per l’Arredamento: nuove potenzialità

 

L’arredamento è un settore strategico per l’incremento dell’impiego della realtà virtuale; questo dipende dal fatto che si possono vedere in 3 dimensioni oggetti e mobili che dovremmo già comprare e allestire.

Il vantaggio per il consumatore finale è quindi enorme: fare scelte di arredo oculate e strategiche senza andare a sprecare soldi né spazio. Questo è il modo migliore per applicare la tecnologia all’avanguardia nella vita di tutti i giorni.

E anche per gli arredatori o i designer di interni è un beneficio poter generare realtà di arredo su misura e personalizzate per ogni loro cliente.

Un esempio di efficienza ed eccellenza tutta italiana è RealMore, un’azienda che si è evoluta negli anni adeguandosi alle rivoluzioni in campo domotico e ha disposto una applicazione con Realtà Aumentata per l’Arredamento dal nome significativo Augmented Furniture – Arredamento Aumentato.

Questa applicazione è compatibile con i dispositivi mobili iOS e Android e si scarica gratuitamente dal sito ufficiale dell’azienda. Attivando l’applicazione Augmented Furniture, il catalogo di arredo è facilmente consultabile sul nostro dispositivo e si può personalizzare applicando i filtri per la ricerca selettiva. Ogni scheda del prodotto è ampiamente dettagliata.

Ma la vera rivoluzione sta nel fatto che ogni mobile o mobilio scelto si può collocare virtualmente in una stanza precisa fatta su misura dall’utente. La scala di grandezza è 1:1, quindi dà le stesse dimensioni della realtà tangibile.

Infine, l’applicazione per la Realtà Aumentata per l’Arredamento dispone di un righello che funge da metro e combina ogni tipologia di arredo in funzione delle scelte di personalizzazione che fai.

In poche parole: scegli il mobile in 3d, lo collochi nella tua stanza. Dopo aver deciso che ti piace com’è posizionato, ti puoi divertire a cambiare texture, colore e materiale oppure combinarlo con altri oggetti del catalogo.

Invece, un altro esempio di applicazione per la Realtà Aumentata per l’Arredamento è dell’azienda polacca Tylko con lo sviluppo di un’app dallo stesso nome che applica la realtà aumentata per ottimizzare le scelte di arredo e di design.

Anche per l’applicazione polacca sono compatibili i sistemi operativi iOS e Android. Per il momento è ancora in fase di lancio ma è molto promettente. La differenza principale con l’azienda italiana è l’utilizzo della realtà virtuale.

Infatti, per Tylko si deve appoggiare un foglio speciale con il codice del mobile – dato dall’azienda – in prossimità della zona da arredare. Con il proprio dispositivo mobile si inquadra il foglio e sullo schermo appaiono gli oggetti collegati al codice a barra personalizzabili e modellabili a piacimento.

La personalizzazione prevede la scelta del materiale, delle dimensioni, dei colori e delle rifiniture. Una volta scelto il mobile, si fa richiesta di acquisto all’azienda direttamente dall’App.
La Realtà Aumentata per l’Arredamento è la nuova era del design di interni e della domotica vanno a braccetto: la creatività dei primi e supportata e sviluppata dalla tecnologia della domotica.
La casa del futuro sarà progettata da ingegneri del design e l’arredo sarà a portata di click.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here