Xiaomi Mi Band Pulse: Recensione Completa

xiaomi mi band pulse la recensione completa

Si narra che c’era una volta un viaggiatore che adorava mercanteggiare con l’Estremo Oriente per portare doni e conoscere civiltà. Lungo la via della seta, il mercante affaccendato con le sue mappe geografiche per trovare le coordinate della città imperiale, ebbe un tuffo al cuore per il panorama magnifico che lo stava accogliendo. Si dice che una volta arrivato presso la corte dell’imperatore, questi gli abbia dato uno strano oggetto, dal design tondeggiante con una specie di schermo removibile che ogni tanto emetteva un fascio di luce. L’imperatore glielo donò in segno di amicizia e gli disse di menzionare della sua esistenza, non appena gli fosse stato possibile. La testimonianza a noi pervenuta cita l’oggetto in questione e lo nomina Xiaomi Mi Band Pulse qualificandolo come il braccialetto smart più economico in assoluto.

A quanto pare la nomea di Smartband col prezzo più contenuto è rimasta invariata a tutt’oggi; non a caso, lo abbiamo inserito nella nostra classifica degli Smartband più in voga degli ultimi tempi, con la menzione d’onore per lo Smartband più economico presente attualmente sul mercato.

La dimensione ridotta del prezzo non è sinonimo sempre di mancanza di qualità tecnologica. Se è vero che alcune funzionalità sono ridotte, non è vero che vengono sostituite con altrettante di poco valore.

La filosofia che guida i produttori della Xiaomi nell’ideazione e produzione dello Smartband Xiaomi Mi Band Pulse è consentire a tutte le persone, più o meno abbienti, di poter usufruire di un braccialetto per il fitness e che sia in grado di poter soddisfare le esigenze di una normale attività motoria.

Il competitor diretto di questo braccialetto in termini di risparmio economico è sicuramente il Jawbone UP2.

Xiaomi Mi Band Pulse in tre parole

  • Prezzo di vendita – E’ il più venduto in assoluto
  • Ottimo rapporto qualità – prezzo
  • Facile da usare e comodo da indossare

Xiaomi Mi Band Pulse: Caratteristiche Tecniche e Design

xiaomi-mi-band-pulse design

Lo Xiaomi Mi Band Pulse è composto da un cinturino in varie colorazioni nel quale nella parte alta del polso viene ad inserirsi il vero è proprio computer di bordo dello Smartband. Questo ha dimensioni ristrette, ovvero 37 x 13.6 x 9.9 mm. Attenzione per chi fosse in possesso del modello precedente potrebbe avere delle difficoltà nell’inserimento del nuovo monitor nel vecchio cinturino poiché le dimensioni erano leggermente inferiori.

Le dimensioni assicurano un’ottima vestibilità e portabilità anche durante le ore notturne. In definitiva, ci si dimentica di averlo allacciato al polso. Perché è più grande rispetto al predecessore? Per fare spazio alla novità di questo braccialetto, ovvero il cardiofrequenzimetro che monitora la frequenza cardiaca.

Detto ciò, è bene sapere che la configurazione interna del braccialetto cinese offre la novità del sensore di frequenza cardiaca. Le altre funzionalità di cui dispone coprono le maggiori esigenze di monitoraggio.

Il primo utilizzo che se ne può fare è in qualità di pedometro. Conta i passi con abbastanza precisione; riesce ad effettuare una stima delle calorie consumate durante l’arco dell’attività motoria e a fine sessione dà un prospetto riepilogativo del seduta di allenamento.

Ci mantiene aggiornati con le notifiche e i progressi ottenuti giorno dopo giorno mediante le tre luci a Led poste nella parte alta del display.

Infine, da usare di notte per monitorare la qualità del sonno. La precisione c’è, non eccezionale, ma riesce tuttavia a determinare le ore effettive della dormita e l’andamento di essa con particolare attenzione alle fasi di sonno leggero e di sonno profondo. Inoltre, nota positiva, è in grado di percepire la fasi di veglia durante l’arco della notte.

Se impostato come sveglia funge anche da orologio per il risveglio. La modalità è attraverso la vibrazione al polso. L’orario va impostato la notte prima di coricarsi. Qualora si volesse usare anche il proprio Smartphone, è possibile sincronizzare il bracciale Xiaomi Mi Band Pulse perché vibri il telefono al posto del braccialetto.

E’ integrato il chip del Bluetooth versione 4.0; pertanto, attenzione se si hanno dispositivi con un modulo Bluetooth inferiore, dato che non saranno in grado di comunicare.

E’ resistente all’acqua con una certificazione europea di impermeabilità di IP67 per arrivare alle profondità di un metro sott’acqua a temperatura ambiente. Non è di certo un Waterproof Wearable, ma almeno si può usare sotto la doccia.

Un vero e proprio Waterproof fino a 50 metri di profondità è il MisFit Shine 2.

Come ultimo appunto sulle caratteristiche tecniche: la batteria. Assicura un’autonomia che va dai 25 ai 30 giorni. La batteria ai polimeri di litio ha una potenza di 45 mAh.

Xiaomi Mi Band Pulse: Come attivarlo

Una volta acquistato il braccialetto per il fitness della Xiaomi, bisogna scaricare l’applicazione creata ad hoc compatibile con il proprio Smartphone – iOS o Android. Dalla pagina internet ufficiale dell’azienda produttrice ci si deve iscrivere con un account personale dal nome Account Mi.

Dopodiché è necessario scaricare l’App Mi Fit direttamente dalla piattaforma store Xiaomi e in modo automatico sincronizza i dati. Per avere a disposizione tutte le informazioni e tabulazioni degli allenamenti è consigliabile installare anche l’App Google Fit, con la quale lo Smartband Xiaomi Mi Band Pulse è compatibile. In questo modo, i dati vengono sincronizzati con entrambe le App.

 

Xiaomi Mi Band Pulse: Cardiofrequenzimetro

La vera novità del bracciale è il cardiofrequenzimetro. Funziona con un sensore ottico di frequenza cardiaca sfruttando il metodo di misurazione fotoelettrico a polso. Questa tipologia di misurazione permette di monitorare il volume dell’onda cardiaca al polso, altrimenti detta Pletismografia PPG, al fine di rilevare il battito cardiaco.

Il cardiofrequenzimetro integrato dovrebbe monitorare in modalità continuativa; tuttavia, funziona per il momento solo se impostato dall’utilizzatore. Sebbene sia carente di questa importante funzionalità ben sviluppata, rimane un buon Activity Tracker affidabile per il monitoraggio della frequenza cardiaca.

Xiaomi Mi Band Pulse: App

Xiaomi Mi Band Pulse recensione App

Tutti i rilevamenti e le informazioni raccolte vengono visualizzate sotto forma di grafici nell’App Mi Fit App.

La grafica semplice ed intuitiva si avvale di una interfaccia riepilogativa dal nome Live View. Come indica il nome è una panoramica di tutti i parametri registrati durante un lasso di tempo prestabilito, che sia di giorno o di notte. Le statistiche presentate vengono aggiornate ogni qualvolta ci siano nuove informazioni da inserire.

Per consultare i dati della qualità del sonno, si scorre da sinistra e vengono visualizzati a schermo i dati rilevati dai cicli del sonno. Con l’ausilio del sensore ottico di frequenza cardiaca, il braccialetto Xiaomi Mi Band Pulse è in grado di mostrare le fasi del sonno del dormiente.

Infine, un’altra novità per gli amanti dell’azienda di produzione cinese è l’inserimento nell’App del controlla dell’indice di massa corporea. In questo caso, anzichè scorrere a sinistra si va in direzione contraria, a destra appare la schermata nella quale bisognerà inserire manualmente le informazioni del peso, dell’altezza e del sesso.

Xiaomi Mi Band Pulse: Prezzi

Il modello Xiaomi Mi Band Pulse di colore nero è in vendita su Amazon all’incredibile prezzo di 21€

Per chi volesse cambiare il cinturino sono in vendita presso Amazon tantissime colorazioni diverse: 10 cinturini arcobaleno all’incredibile prezzo totale di 11€

Xiaomi Mi Band Pulse: Verdetto

I punti di forza di questo Smartband sono:

  • Il prezzo di vendita sia dello Smartband che dei cinturini intercambiabili
  • La durata della batteria per il rapporto con il prezzo
  • La novità del cardiofrequenzimetro

I punti da migliorare sono:

Sicuramente ci sono tanti punti da migliorare per avere a disposizione un Activity Tracker di ottime qualità. Ora, bisogna riflettere su una questione importante: ad ogni miglioria apportata, il prezzo ne segue l’andamento. Concludendo, per il prezzo a cui è venduto non ci sono funzionalità sostanziali da migliorare.

Tirando le somme: è il miglior Smartband per il rapporto qualità – prezzo.

Da consigliare: a chi vuole avvicinarsi al mondo degli Smartband con una modesta cifra – molto modesta. A chi non ha pretese di tracciare e monitorare parametri complessi, ma si accontenta di un cardiofrequenzimetro affidabile e piuttosto preciso.

Insieme allo Smartband Xiaomi Mi Band Pulse c’è anche in corredo la Smart Rice Cooker prodotta dalla Xiaomi per cuocere il riso in modo very very smart!

Facebook Comments
No Comments

    Leave a reply

    Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close